Una settimana per scoprire i misteri del cervello!

La Settimana del Cervello (Brain Awareness Week) è una celebrazione fuori dal comune e dagli schemi. La sfida globale lanciata dalla Dana Alliance for Brain Initiatives dà l’opportunità di concentrare l’attenzione sulle scienze del cervello e sull’importanza della ricerca in questo ambito.

In Italia la Settimana del Cervello è promossa da Hafricah.NET, portale di divulgazione neuroscientifica che da oltre dieci anni fa divulgazione dei più recenti studi del settore, attraverso la raccolta degli eventi su questo sito web.

leggi di più

Giovani influencers crescono

Il mondo del lavoro è in costante evoluzione. I social networks, nati per svagarsi, sono diventati oggi un vero e proprio strumento di lavoro.

 

A fare della comunicazione un'arte sono gli influencers, giovani che hanno un elevato numero di follower, di like, di visualizzazioni, di commenti nei propri social networks. Apprezzati per le proprie idee o per le proprie azioni, sfruttano il potere della visibilità nel web per promuovere un prodotto o una marca di una data azienda.

 

leggi di più

13 motivi per parlare di adolescenza

13 reasons why è una serie televisiva nata negli USA e arrivata in Italia con Netflix. Lodata e criticata allo stesso tempo, la serie racconta la storia dell'adolescente Hannah Baker e dei motivi che l'hanno portata al suicidio.

 

Hannah parla di se stessa, delle sue emozioni e delle sue paure. Un turbinio di eventi, di scelte e di non scelte che la conducono nell'oscurità più profonda.

 

 

leggi di più

Pseudoalitosi e alitofobia: le paure possono diventare reali?

L' alitosi è un disturbo caratterizzato dall'emissione di odore sgradevole durante la respirazione.

 

Si stima che il 25% della popolazione soffra di questo problema ed il 6% presenti alito cattivo in modo permanente (dati della Società Italiana di Parodontologia).

 

Non sempre l'alitosi è "reale" ma può capitare che sia "immaginaria": la persona è convinta di essere affetta da alito cattivo ma gli esiti degli esami clinici effettuati con il dentista sono negativi.

 

Si parla di pseudoalitosi e alitofobia per indicare la paura di soffrire di alito cattivo.

leggi di più